INFORMITALIA SRL L'INFORMATICA AL TUO SERVIZIO - Informitalia srl unipersonale Verbania ITALIA l'informatica al tuo servizio Studio di consulenza informatica

Il sito e' realizzato con caratteri ad alta leggibilita'
Vai ai contenuti

Menu principale:

SCARICA QR CODE INFORMITALIA
Cosa fare per la Trasmissione dati fatture (nuovo spesometro)
IMPORTANTE!!
20.09.2018 Disponibile l'aggiornamento delle procedure INFORMITALIA SRL per l'invio della Comunicazione Dati Fatture (nuovo spesometro) clicca qui per l'aggiornamento
EVENTI
il sito di METTI UNA SERA AL CINEMA
Software per la Gestione del Magazzino e Fatturazione

E' il software per la gestione aziendale completo che si rivolge alla piccola e media impresa italiana che ha voglia di crescere.
Fattura elettronica B2B

Fattura elettronica B2B obbligatoria per tutti a partire da gennaio 2019
                    Ricevere e inviare fatture in formato elettronico
                     sia tra aziende private che con la Pubblica Amministrazione

                      
Stiamo adeguando i nostri software gestionali WinCoge e WinCoge2 affinché il sistema della fattura elettronica xml B2B sia integrato ed in pochi click consenta di gestire l'intero processo di fatture attive e passive in maniera efficiente. I servizi offerti si rivolgono, oltre che ai nostri affezionati clienti, anche a chi desidera importare da altri software gestionali che non potranno essere adeguati alla fatturazione elettronica. Il servizio verrà offerto a prezzi contenuti e con tutta l’assistenza necessaria.     
                  Ciclo attivo
Il programma verrà predisposto per generare i files xml delle fatture elettroniche emesse, trasmetterle allo Sdi (Sistema di Interscambio della Agenzia delle Entrate) e ricevere e tenere sotto controllo le notifiche e gli esiti. In WinCoge2 sarà integrato il controllo formale dei file xml per ridurre gli errori di trasmissione e sulle schermate di emissione fatture verranno integrate tutte le informazioni relative all’invio effettuato ed esiti e notifiche. In WinCoge gli esiti saranno salvati in apposite cartelle.     
                  Ciclo passivo     
Le fatture ricevute dallo Sdi ed eventuali allegati verranno archiviati in apposite cartelle. Le fatture potranno essere visualizzate anche con un layout tradizionale in pdf e potranno essere associate alle registrazione contabili. Non verranno trascurate eventuali possibilità di importazione automatica delle fatture ricevute.                     
                   Firma digitale e conservazione a norma     
Per tutti i documenti prevediamo il servizio completo a norma di legge.     
                  Fatture PA     
Il programma FatturaPA che trasforma in formato elettronico le fatture importate da WinCoge o altri gestionali verrà sostituita dalle nuove funzioni integrate e sarà disponibile una funzione di importazione delle fatture emesse da altri software di fatturazione tramite un file csv o xls.     
    
                                         
  
SOFTWARE
VENDITA/ASSISTENZA HARDWARE
SICUREZZA INFORMATICA
ASSISTENZA SOFTWARE
clicca qui per ottenere assistenza
CREAZIONE SITI WEB
RETI WIFI , HOT SPOT per HOTEL e CENTRI CONGRESSI
RETI AZIENDALI
PROMOZIONE EVENTI CULTURALI
IMPORTANTE!!
NEWS

Approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto Fiscale, insieme alla Legge di Bilancio 2019: le novità e le semplificazioni in tema di fatture e corrispettivi.         
     
Via libera del Consiglio dei Ministri al Decreto Fiscale e al disegno di Legge sul Bilancio per il 2019. IlDraft Budgetary Plan sarà inviato a Bruxelles entro le prossime 24 come previsto, fa sapere il premier, Giuseppe Conte, a margine del CdM.
Fattura elettronica
   
Verso la manovra, novità su pace fiscale e fattura elettronica
        12 ottobre 2018      Tra le novità del Decreto Fiscale, contenente “Disposizioni urgenti in materia fiscale” e approvato dal CdM, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, quelle relative alla fatturazione elettronica.
Il Governo conferma l’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2019, ma vengono ridotte le sanzioni per i primi sei mesi di applicazione di questa importante novità fiscale, per consentire a tutto di adeguare i propri sistemi informatici.
Le semplificazioni introdotte riguardano:
  • la possibilità di emettere le fatture entro 10 giorni dalla operazione alla quale si riferiscono;
  • l’annotazione nel registro va effettuata entro il giorno 15 del mese successivo all’emissione della fattura elettronica;
  • l’abrogazione dell’obbligo di registrazione progressiva degli acquisti.
Corrispettivi telematici
   
Guida aggiornata alla Fatturazione Elettronica
        5 ottobre 2018      Il Decreto Fiscale introduce inoltre l’obbligo di memorizzare e trasmettere telematicamente i corrispettivi, eliminando alcuni adempimenti contabili come l’obbligo di tenuta dei registri e conservazione delle fatture e degli scontrini. In parallelo l’Agenzia delle Entrate avrà un maggiore controllo e potrà agire in modo meno invasivo.
Tale obbligo scatterà:
  • dal 1° luglio 2019 per chi ha un volume d’affari superiore a 400 mila euro;
  • dal 1° gennaio 2020 per gli altri.



L’art. 4 del DL 193/2016 ha abolito lo spesometro annuale e introdotto, con decorrenza dal 1° gennaio 2017, la Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute. Tale novità è volta a fornire all’Agenzia delle Entrate uno strumento in più contro la lotta all’evasione fiscale. Il nuovo adempimento, infatti, unitamente alla Comunicazione liquidazioni periodiche IVA, dovrebbe consentire all’ente statale un maggiore ed immediato controllo tra i dati comunicati e i versamenti effettuati dai contribuenti e una più efficace comunicazione tra i soggetti coinvolti.

La Comunicazione dati fattura consisterà nell’invio dei dati relativi alle fatture emesse, quelle ricevute, comprese le bolle doganali, e le note di variazione.

Per ogni singolo documento, in base all’art. 4 del DL 193/16, dovranno essere comunicati:

i dati identificativi dei soggetti coinvolti;
data e numero fattura;
la base imponibile;
l’aliquota applicata;
l’imposta;
la tipologia dell’operazione.

Come evidenziato nella Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 1/e di febbraio 2017, possono non essere comunicate le fatture elettroniche emesse e ricevute se già acquisite tramite il Sistema di Interscambio (SDI), “se ciò risulta più agevole” per il contribuente.

Soggetti obbligati ed esonerati
Clicca qui

Sono tenuti all’invio dei dati delle fatture emesse e ricevute i soggetti passivi IVA, compresi enti non commerciali, soggetti non residenti con stabile organizzazione in Italia e soggetti che hanno esercitato l’opzione ex art. 36 bis.

Sono totalmente esonerati:

agricoltori in regime di esonero (con volume d’affari non superiore a € 7.000) operanti in zone montane;
contribuenti in regime fiscale agevolato (minimi e forfetari).

Sono tenuti all’invio dei soli dati delle fatture emesse:

enti/associazioni in regime speciale 398;
agricoltori non operanti in zone montane.

LA SEDE...

 INFORMITALIA
Il servizio è gratuito e non richiede nessuna registrazione.
Cosa sono i FEED RSS ?

 © Informitalia srl Unipersonale vietata la riproduzione anche parziale dei loghi

© 1990-2019 Informitalia srl Verbania (VB) Italia Tel/Fax . +39 0323502224 Partita Iva IT01339320036
Torna ai contenuti | Torna al menu