IL CINEMA DIFFUSO 2009-2010 - Informitalia srl unipersonale Verbania ITALIA l'informatica al tuo servizio Studio di consulenza informatica

Il sito e' realizzato con caratteri ad alta leggibilita'
Vai ai contenuti

Menu principale:

IL CINEMA DIFFUSO 2009-2010

EVENTI > STORICO RASSEGNE

SGUARDI D'AUTORE SUL MONDO

INFORMITALIA  
Cinecircolo Giovanile Socio Culturale  "DON BOSCO"
propone presso il

Cinema TEATRO SOCIALE di Verbania-PALLANZA

TESSERA :
€ 24,00   per 8+2 = 10  films!  (2,4  € a film)
il  GIOVEDI

inizio ore
20:45
SALA 2

PACCHETTO ABBONAMENTO PER  LE RASSEGNE
METTI UNA SERA AL CINEMA (27 film!) + CINEMA DIFFUSO (10 film!)
a  € 62,00 (anziche' € 74,00 )


Biglietti singole proiezioni :  € 5,00

RIVENDITA E  PRENOTAZIONE ON LINE DEGLI ABBONAMENTI
dal 6 OTTOBRE 2009   

scarica qui il modulo da compilare per effettuare l'acquisto dell'abbonamento
presso le rivendite autorizzate


Gli abbonamenti sono disponibili  presso le seguenti rivendite:
PUNTOLINEA DI MINIONI Piazza Giovanni XXIII, 19 28922 VERBANIA-Pallanza (VB)  (mappa)
Agenzi VIAGGI FACCHETTI Corso Mameli Goffredo, 143 28921 Verbania-Intra (VB) (mappa)
Cartoleria Libreria LEONE Via Principe Tomaso, 18, 28838 Stresa (VB) (mappa)
INFORMITALIA SRL Via Cadorna, 40  28922  VERBANIA-Pallanza (VB) (mappa)



Ecco il programma 2009/2010 di Metti una sera al Cinema, giunto alla ventunesima edizione.
Come sempre un programma ricco e vario farcito delle solite novità non ancora arrivate in sala.
L'offerta è arricchita anche dalla rassegna Cinema Diffuso che quest'anno si sposta al Giovedi sera, a differenza del lunedi degli scorsi anni.
La quantità di film è cospicua:
27 film nella rassegna del Martedi sera, 10 film nella rassegna del Giovedi. Al martedi tornano ad essere tre i film a scelta del pubblico, con la possibilità di poter così vedere il meglio dei film che usciranno nella stagione.
Una lunga cavalcata che ci porterà fino alle soglie dell'estate 2010.
Dunque sempre più grande cinema di qualità agli stessi prezzi.
Un piccolo miracolo che è possibile raggiungere grazie al successo che la rassegna ha avuto in questi 20 anni.

La necesssità di mantenersi nei tempi delle tre proiezioni per sera (al martedi) non permette di programmare alcun film lunghi. Da qui l'aggiunta dell'offerta alla rassegna del Diffuso (giovedi sera) di due "filmoni" come BAARIA di Giuseppe Tornatore e IL NASTRO BIANCO ultimo vincitore del Festival di Cannes del Regista Austriaco Michael Haneke.

Al Martedi sera (3 proiezioni: alle 19.30 - 20.45 - 21.45) il tradizionale viaggio fra generi, novità, filmografie italiane e straniere. I vincitori dei Premi ai festivals e qualche chicca che non ha avuto la distribuzione che meritava. La grande maggioranza sono film che nella nostra zona non sono mai arrivati. Qualche film italiano ci è sfuggito per problemi di distribuzione (Fuga dal Call Center e Mar Nero) ma la pattuglia tricolore (sempre gradita da larga parte degli abbonati) è ben rappresentata.

Al Giovedi 10 film di grande qualità ed emozioni. Il Maestro Olmi, Il vincitore di Berlino (Il Canto di Paoloma), Il Miglior film straniero ai Golden Globe (Valzer con Bashir, Il vincitore di Cannes e Tornatore....)

....da quest'anno potete pubblicare e condividere  commenti, proposte, critiche e contributi alle rassegne  scrivendo nel BLOG (clicca qui)  dedicato all'evento


PROGRAMMA DELLA RASSEGNA

ARRIVEDERCI ALLA PROSSIMA RASSEGNA

Giovedi 05.11.2009

IL GIARDINO DI LIMONI

Giovedi 19.11.2009

TERRA MADRE

Giovedi 03.12.2009

LA SICILIANA RIBELLE

Giovedi 17.12.2009

IL CANTO DI PALOMA

Giovedi 14.01.2010

TI AMERO' SEMPRE

Giovedi 28.01.2010  

TUTTA COLPA DI GIUDA

Giovedi 11.02.2010

VALZER CON BASHIR

Giovedi 25.02.2010

STELLA

Giovedi 11.03.2010

BAARIA LA PORTA DEL VENTO  (BAGHERIA)  150"

Giovedi 25.03.2010

NASTRO BIANCO   145"


SCHEDE DEI FILMS

Giovedi 5 novembre 2009
IL GIARDINO DI LIMONI
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

IL GIARDINO DI LIMONI
(Etz Limon)


Regia: Eran Riklis
Sceneggiatura: Eran Riklis, Suha Arraf
Attori: Hiam Abbass, Doron Tavory, Ali Suliman, Rona Lipaz-Michael, Tarik Copty, Amos Lavie, Amnon Wolf, Smadar Yaaron, Ayelet Robinson, Danny Leshman, Liron Baranes, Loai Nofi, Hili Yalon
Fotografia: Rainer Klausmann
Montaggio: Tova Ascher
Musiche: Habib Shehadeh Hanna
Produzione: Eran Riklis Productions, Heimatfilm, Mact Productions, Riva Filmproduktion
Distribuzione: Terodora Film
Paese: Germania, Francia, Israele 2008
Genere: Drammatico
Durata: 106 Min
Formato: Colore 35 MM (1:1.85)

Trama del film Il giardino di limoni:
Salma Zidane vive in Cisgiordania, ha 45 anni ed è rimasta sola da quando suo marito è morto e i suoi figli se ne sono andati. Quando il Ministro della difesa israeliano si trasferisce in una casa vicina a quella di Salma, la donna ingaggia una battaglia legale con gli avvocati del Ministro che, per motivi di sicurezza, vogliono abbattere i secolari alberi di limoni che sono nel suo giardino. Ma Salma non lotterà da sola. Infatti, oltre al supporto del suo avvocato - un trentenne divorziato con cui nasce un profondo sentimento amoroso - Salma troverà inaspettatamente anche quello della moglie del Ministro che, stanca della sua vita solitaria per gli impegni del marito, prende a cuore il caso della sua vicina di casa palestinese.

Giovedi 19 novembre 2009
TERRA MADRE
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

TERRA MADRE


Regia: Ermanno Olmi
Attori: Omero Antonutti
Fotografia: Fabio Olmi
Montaggio: Paolo Cottignola
Produzione: Gian Luca Farinelli (Cineteca di Bologna), Beppe Caschetto (ITC Movie ), Slow Food e Fondazione Terra Madre, Film Commission Torino Piemonte
Distribuzione: BIM Distribuzione
Paese: Italia 2008
Genere: Documentario
Durata: 78 Min
Formato: Colore
 
Trama del film Terra madre:
Il tema è la necessità che l'agricoltura ritrovi il rispetto delle leggi della natura e non del mercato e degli Ogm.

"Il primo appunto che Carlo Petrini mi ha inviato è del 1° luglio 2006. E dice: "questo sarà un film politico e preveggente per far conoscere a tutti coloro che ancora non sanno, quegli esempi positivi che le Comunità dei contadini di tutto il mondo e i Presidi Slow Food mostreranno nel corso del grande raduno Terra Madre 2006 a Torino". E io, naturalmente, ero fra coloro del nostro tempo che non conoscevano la solidale unione di intenti testimoniati in questo raduno mondiale fra tutte le Genti contadine. Uomini e donne che nelle loro terra ancora resistono all’incalzare di una delittuosa politica di sfruttamento esasperato e devastante dei suoli fertili, unica risorsa per il cibo di tutti i popoli. Una testimonianza eroica di eterna e leale alleanza con la natura e i suoi frutti. Un’alleanza che non ha barriere di lingue, divisioni di ideologie e religioni, né confini di Stati. Al Forum di Terra Madre ho riconosciuto i contadini come li ricordavo nelle nostre campagne, al tempo della mia infanzia. I volti dei contadini si somigliano in ogni angolo del mondo. Sono volti su cui si riconoscono le medesime tracce di vita, così come le fisionomie dei paesaggi con i campi arati, le colture, i pascoli. Oggi quel mondo dei contadini è assediato dalle grandi imprese il cui scopo è nel profitto. Anche il contadino vuole guadagnare, ma il suo attaccamento alla terra è anche un atto d’amore ed è in questo sentimento solidale che si genera il rispetto della Natura. Sono sicuro che questi onesti cittadini non tradiranno mai la loro Terra. E noi cittadini metropolitani, che viviamo inscatolati nelle nostre città, senza più i colori e i profumi delle stagioni forse, in un giorno molto prossimo, se ci capiterà di passare accanto a un orto dove un nonno e una piccola bimba colgono i frutti maturi, allora potremo ancora riconoscere la vera casa dell’uomo." Ermanno Olmi (Gennaio 2009)

Giovedi 3 dicembre 2009
LA SICILIANA RIBELLE
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

LA SICILIANA RIBELLE

Regia: Marco Amenta
Sceneggiatura: Marco Amenta, Sergio Donati
Attori: Veronica D'Agostino, Gérard Jugnot, Marcello Mazzarella, Lucia Sardo, Mario Pupella, Francesco Casisa, Carmelo Galati, Lollo Franco, Primo Reggiani, Paolo Briguglia
Fotografia: Luca Bigazzi
Montaggio: Mirco Garrone
Produzione: Tilde Corsi, Gianni Romoli, Simonetta Amenta, Marco Amenta e Raphael Berdugo, R&C Produzioni, Eurofilm, Roissy Film (Parigi)
Distribuzione: Istituto Luce
Paese: Italia 2008
Genere: Drammatico
Formato: Colore  

Trama del film La siciliana ribelle:
Una mattina di novembre del 1991, una ragazzina di 17 anni con lo zainetto della scuola sulle spalle si presenta al Procuratore di Palermo per vendicare gli assassini del padre e del fratello, entrambi mafiosi. Per la prima volta una ragazzina di famiglia mafiosa si ribella apertamente all'organizzazione tradizionalmente maschilista. Da questo momento, i giorni di Rita sono contati. Come tutte le altre donne di mafia siciliane, Rita dovrebbe piegarsi alla legge del silenzio. Dovrebbe chiudere gli occhi, sottomettersi, come sua madre e la madre di sua madre. Ma Rita non è come le altre. La sua vita è una sfida al destino e possiede l'intensità di un racconto epico. Rinnegata e minacciata dal paese e persino dalla madre, Rita è costretta ad abbandonare la Sicilia natale ed esiliarsi clandestinamente a Roma. Il Procuratore anti-mafia diventa per lei una figura paterna, la prende sotto la sua protezione e la sostiene nel suo percorso. Dovrà farle ammettere davanti a se stessa e davanti a tutti che suo padre e suo fratello non erano quelle figure positive che lei credeva. A Roma, sotto falsa identità, incontra Lorenzo e nasce un amore. Riscopre la femminilità e la voglia di vivere come un'adolescente spensierata. Ma gli eventi precipitano. Rifiutando di essere la successiva sulla lista, Rita ancora una volta sceglie il suo destino. Non le restano che nove mesi per vincere la sua battaglia.

Giovedi 17 dicembre 2009
IL CANTO DI PALOMA
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

IL CANTO DI PALOMA

Regia: Claudia Llosa
Sceneggiatura: Claudia Llosa
Attori: Magaly Solier, Marino Ballón, Susi Sánchez, Efraín Solís, Bárbara Lazón, Karla Heredia, Delci Heredia, Anita Chaquiri
Fotografia: Natasha Braier
Montaggio: Frank Gutierrez
Musiche: Selma Mutal
Produzione: Oberon Cinematográfica, Wanda Visión, Vela Producciones
Distribuzione: Archibald Enterprise Film
Paese: Spagna, Perù 2008
Genere: Drammatico
Durata: 103 Min
Formato: Colore 35 mm, 1:1.85


Trama del film Il canto di Paloma:
La madre di Fausta, una ventenne peruviana, sta morendo e le ricorda cantando che lei è stata allattata con “il latte del dolore” perché nata negli anni Ottanta, anni in cui terrorismo e stupri erano all'ordine del giorno. Dopo la morte della madre, Fausta vorrebbe offrirle un funerale degno di questo nome ma i pochi soldi sono stati tutti investiti nei festeggiamenti per l'imminente matrimonio della cugina. Lo zio però vuole che il cadavere venga seppellito prima delle nozze. Fausta che vive in una baraccopoli alla periferia di Lima cerca di vincere le sue paure e trova lavoro come cameriera presso una pianista. Spera così di mettere insieme una somma adeguata per le esequie. Fausta è un personaggio dall'assoluta originalità. Ha fatto del suo corpo un vero e proprio terreno. Il terrore nei confronti degli uomini Fausta lo ha veramente succhiato con il latte e sembra incapace di liberarsene per volgersi verso una “normalità” accettata e consapevole. Intorno a lei sopravvive un mondo di miseria che contrasta in modo stridente con la vita che si conduce nei quartieri alti.

Giovedi 14 gennaio 2010
TI AMERO' SEMPRE
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

TI AMERO' SEMPRE
(Il y a longtemps que je t'aime)

Regia: Philippe Claudel
Sceneggiatura: Philippe Claudel
Attori: Kristin Scott Thomas, Elsa Zylberstein, Serge Hazanavicius, Frédéric Pierrot, Laurent Grévill, Lise Ségur, Mouss Zouheyri, Souad Mouchrik, Claire Johnston, Olivier Cruveiller, Lily-Rose, Catherine Hosmalin, Jean-Claude Arnaud
Fotografia: Jérôme Bruant
Montaggio: Virginie Bruant
Musiche: Jean-Louis Aubert
Produzione: Ugc Ym - Ugc Images - France 3 Cinema – Integral Film
Distribuzione: Mikado Film

Paese: Germania, Francia 2008
Uscita Cinema: 06/02/2009
Genere: Drammatico
Durata: 155 Min
Formato: Colore 35 MM


Trama del film Ti amerò sempre:
Dopo quindici anni di carcere, Juliette viene rilasciata ed è accolta in casa dalla sorella minore Léa, che vive a Nancy con il marito Luc e le due figlie. Juliette e Léa in questi anni non hanno mantenuto i contatti e vista anche la differenza di età sono più o meno estranee l'una all'altra. Con il passare del tempo, però, e grazie all'affetto delle nipoti Juliette riuscirà ad abbattere il muro di solitudine che si è costruita in prigione, mentre Léa scoprirà quanto le sia mancata la sorella. Inoltre, grazie alla coabitazione nella grande casa e alla frequente presenza degli amici più stretti, le due donne impareranno a conoscersi tentando nel frattempo di ricostruire il legame interrotto tanti anni prima.

Giovedi 28 gennaio 2010
TUTTA COLPA DI GIUDA
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

TUTTA COLPA DI GIUDA

Regia: Davide Ferrario
Sceneggiatura: Davide Ferrario
Attori: Kasia Smutniak, Fabio Troiano, Luciana Littizzetto, Gianluca Gobbi, Paolo Ciarchi, Cristiano Godano, Francesco Signa, Linda Messerklinger, Angela Vuolo, Christian Konabité, Valentina Taricco, Kaas, Ladislao Zanini, Dante Cecchin, Compagnia “Gap”, Marlene Kuntz
Fotografia: Dante Cecchin
Montaggio: Claudio Cormio
Musiche: Marlene Kuntz, Francesco Signa, Fabio Barovero
Produzione: Rossofuoco
Distribuzione: Warner Bros. Italia
Paese: Italia 2009
Uscita Cinema: 10/04/2009
Genere: Commedia
Durata: 102 Min
Formato: Colore HD

Trama del film Tutta colpa di Giuda:
Una regista teatrale d’avanguardia.
Un direttore di carcere.Un cappellano che vuole mettere in scena una Passione.
Venti detenuti che aspettano solo che il tempo passi...
Quando Irena Mirkovic (Kasia Smutniak) accetta di collaborare con don Iridio (Gianluca Gobbi) per la messa in scena in un istituto penitenziario di una paradossale “Passione Pasquale” non sa che quell’esperienza le cambierà la vita. Non solo perché l’incontro con il direttore del carcere Libero Tarsitano (Fabio Troiano) la spingerà a chiudere definitivamente la relazione con il suo fidanzato-attore Cristiano (Cristiano Godano), ma perché presto si troverà di fronte a un problema insolubile. Dopo aver conquistato la fiducia dei detenuti, Irena si rende conto che “dentro” nessuno è intenzionato a fare la parte di Giuda, per motivi che in un carcere sono chiari a tutti. Nonostante le sue insistenze, i “ragazzi” restano fermi nel loro rifiuto e inoltre c’è anche chi rema contro lo spettacolo: suor Bonaria (Luciana Littizzetto), una religiosa inflessibile ma dotata anche di spirito molto pratico. La situazione si sblocca quando Irena ha un’illuminazione: se Giuda non si trova, perché non pensare alla storia di Gesù in un altro modo ? Una storia che non preveda tradimento, condanna, punizione e morte ? Una storia che finisca bene ? I detenuti, pur non afferrando le implicazioni filosofiche, apprezzano la scelta: purché sia contro la galera...

Giovedi 11 febbraio 2010
VALZER CON BASHIR
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

VALZER CON BASHIR
(Waltz With Bashir)

Regia: Ari Folman
Sceneggiatura: Ari Folman
Montaggio: Nilli Feller
Musiche: Max Richter (II)
Produzione: Les Films d'Ici, Razor Film Produktion GmbH, Bridgit Folman Film Gang
Distribuzione: Lucky Red
Paese: Germania, Francia, Israele 2008
Genere: Animazione
Durata: 87 Min
Formato: Colore  


Trama del film Valzer con Bashir:
Una sera, al tavolo di un bar, un vecchio amico racconta al regista Ari un incubo ricorrente nel quale lui è inseguito da 26 cani furiosi. Ogni notte, lo stesso numero di cani. I due uomini deducono che ci sia un collegamento con la missione dell'esercito israeliano durante la prima guerra in Libano a cui hanno partecipato nei primi anni '80. Ari è sorpreso da quanto poco ricorda di quel periodo, e decide di esplorare il mistero rintracciando e intervistando vecchi amici...

Giovedi 25 febbraio 2010
STELLA
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

STELLA

Regia: Sylvie Verheyde
Sceneggiatura: Sylvie Verheyde
Attori: Léora Barbara, Karole Rocher, Benjamin Biolay, Melissa Rodrigues, Laëtitia Guerard, Guillaume Depardieu, Johan Libereau, Jeannick Gravelines, Thierry Neuvic, Valérie Stroh, Anne Benoit, Christophe Bourseiller
Fotografia: Nicolas Gaurin
Montaggio: Christel Dewynter
Musiche: Nousdeux The Band
Produzione: Les Films du Veyrier in coproduzione con Arte France Cinem e Wdr/Arte
Distribuzione: Sacher distribuzione
Paese: Francia 2008
Genere: Drammatico
Durata: 103 Min
Formato: Colore 35MM - 1.85  

Trama del film Stella:
1977. Stella, 11 anni, è al suo primo anno in una prestigiosa scuola media di Parigi. Per lei è l'ingresso in un mondo nuovo, lontano da tutto quello che conosce. Quasi un miracolo, per una ragazzina che vive in un caffé frequentato dalla classe operaia, alla periferia di Parigi. Questo nuovo anno di scuola cambierà la sua vita per sempre.

Giovedi 11 marzo 2010
BAARIA LA PORTA DEL VENTO
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

BAARIA  LA PORTA DEL VENTO

Regia: Giuseppe Tornatore
Sceneggiatura: Giuseppe Tornatore
Attori: Francesco Scianna, Margareth Madè, Raoul Bova, Laura Chiatti, Monica Bellucci, Enrico Lo Verso, Nicole Grimaudo, Gabriele Lavia, Beppe Fiorello, Giorgio Faletti, Paolo Briguglia, Vincenzo Salemme, Aldo, Luigi Lo Cascio, Leo Gullotta, Nino Frassica, Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Giovanni, Giacomo
Musiche: Ennio Morricone
Produzione: Medusa Film
Distribuzione: Medusa Film
Paese: Italia 2008
Genere: Drammatico, Commedia epica
Formato: Colore

Trama del film Baarìa - La porta del vento:
"Baaria" è l’antico nome fenicio della città siciliana di Bagheria. Attraverso le vicende di tre generazioni di una famiglia di Bagheria, il film racconterà un secolo di storia italiana, con le Guerre Mondiali e l’avvicendarsi, sulla scena politica, di Fascismo, Comunismo, Democrazia Cristiana e Socialisti.  

Giovedi 25 marzo 2010
IL NASTRO BIANCO
clicca sulla locandina per altri approfondimenti

IL NASTRO BIANCO
(Le Ruban blanc (Das Weisse Band))
Vincitore della Palma d'Oro come miglior Film al 62esimo Festival di Cannes (2009)


Regia: Michael Haneke
Sceneggiatura: Michael Haneke
Attori: Susanne Lothar, Ulrich Tukur, Burghart Klaußner, Joseph Bierbichler
Fotografia: Christian Berger
Montaggio: Monika Willi
Produzione: X-Filme Creative Pool, Les Films du Losange, Wega Film
Distribuzione: Lucky Red
Paese: Austria, Germania, Francia 2009
Genere: DrammaticoDurata: 145 Min
Formato: Colore  

Trama del film Il nastro bianco:
Un villaggio protestante della Germania del Nord. 1913/1914. Alla vigilia della prima guerra mondiale. La storia dei bambini e degli adolescenti di un coro diretto dal maestro del villaggio, le loro famiglie: il barone, l’intendente, il pastore, il medico, la levatrice, i contadini. Si verificano strani avvenimenti che prendono un poco alla volta l’aspetto di un rituale punitivo. Cosa si nasconde dietro tutto ciò?

REGIONE PIEMONTE AIACE AGIS in collaborazione con ANICA
C.G.S. DON BOSCO VERBANIA


PIEMONTE AL CINEMA
IL CINEMA DIFFUSO

XV edizione 2009-2010


SGUARDI D'AUTORE SUL MONDO
(guarda il sito ufficiale)

Acqui Terme - Arona - Avigliana - Bardonecchia - Beinasco - Borgaro - Borgomanero - Borgosesia - Bra - Cameri - Cascine Vica - Centallo - Cherasco - Chieri - Condove - Mondovì - Nizza Monferrato - None - Oleggio - Omegna - Pallanza - Pernate - Pianezza - Pinerolo - Pino Torinese - Piossasco - Racconigi - San Damiano d’Asti - San Mauro - Santhià - Savigliano - Susa - Torre Pellice - Trino - Trivero Ponzone - Valenza - Varallo Sesia - Venaria - Vigliano Biellese - Villastellone

“Piemonte al Cinema. Il Cinema Diffuso” compie quindici anni, un lungo periodo nel corso del quale la manifestazione si è affermata come punto di riferimento imprescindibile nell’ambito delle iniziative di promozione e decentramento culturale realizzate sul territorio dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte. La rassegna è riuscita, nel corso del tempo, a diffondere in maniera ramificata e capillare il cinema di qualità, attraverso un’offerta variegata che negli anni si è dimostrata in grado di soddisfare le richieste di un pubblico curioso, attento e partecipe.
      
Le quaranta realtà coinvolte per la stagione 2009-2010 potranno scegliere, tra un ventaglio di ventidue film, un percorso di otto titoli che consenta ai loro spettatori di scoprire autori e opere spesso poco conosciuti. Come di consueto le pellicole selezionate rispecchiano generi, tendenze e Paesi differenti, nella volontà di valorizzare la miglior produzione europea ed extraeuropea della stagione. Quattro le opere prime, da Burning Plain, che segna il passaggio alla macchina da presa del pluripremiato sceneggiatore Guillermo Arriaga, a Ti amerò sempre di Philippe Claudel, pellicola attuale e controversa interpretata da un’acclamatissima Kristin Scott Thomas, per arrivare a due esordi tutti al femminile: Frozer River dell’americana Courtney Hunt, e il debutto alla regia della poliedrica Madonna con Sacro e profano. Il cinema al femminile è ancora protagonista con Il canto di Paloma, Stella, e La vita segreta delle api, ritratti intensi di donne e ragazze inserite in diversi contesti storici, politici e culturali. E ancora grandi conferme d’autore - da Takeshi Kitano a Gus Van Sant, da Hayao Miyazaki a Constantin Costa-Gavras ai fratelli Dardenne - e pellicole premiate nei festival di tutto il mondo: La Classe, Palma d’oro a Cannes, The Millionaire, vincitore di otto Oscar, Valzer con Bashir, insignito di un Golden Globe e The Wrestler, Leone d’oro a Venezia. Non manca uno sguardo sulla produzione italiana, dai graditi ritorni di Davide Ferrario e Ermanno Olmi, all’intenso La Siciliana ribelle di Marco Amenta. E per finire tre opere che, da punti di vista differenti, si interrogano sulla contemporaneità: Two Lovers di James Gray , L’ospite inatteso di Thomas McCarty e Il giardino di limoni di Eran Riklis, uno struggente apologo sul conflitto israelo-palestinese.
 
“Il Cinema Diffuso” prosegue lungo la strada tracciata confermandosi come una manifestazione fondamentale per la promozione e la diffusione della cultura cinematografica. La volontà è quella di dare spazio a fasce di pubblico normalmente trascurate - e in particolare alle giovani generazioni - offrendo loro l’occasione di scoprire temi e stili originali e poco visti. Ci auguriamo che anche quest’anno l'intenso lavoro organizzativo, l’ampia rosa dei film in programma e la collaborazione degli esercenti decretino il successo dell'iniziativa.

Torna ai contenuti | Torna al menu